Ven 16/12/2011 - 23:40 CET

Sorteggio clemente per le italiane in Champions League

È stato un sorteggio decisamente fortunato quelle delle italiane qualificatesi per gli ottavi di Champions League: Napoli e Milan, passate come seconde nei rispettivi gironi temevano di più potendo incontrare Barcellona, Real Madrid e Bayern Monaco, possono tirare in parte un sospiro di sollievo dal momento che gli Azzurri pescano il Chelsea di Villas Boas, naturalmente forte ma non tanto come poteva sembrare nell’era Ancelotti o Hiddink, mentre il Diavolo potrà vendicarsi con l’Arsenal di Wenger per l’eliminazione agli ottavi subita nella Champions League 2007/8.

L’Inter può definirsi la più fortunata avendo pescato l’Olimpique Marsiglia di Didier Deschamps, squadra da rispettare ma passata alla fase finale più per fortuna che per merito. Continua all’orizzonte la sfida tra Italia ed Inghilterra, la cui prima parte è gravata solo sulle spalle dei partenopei che ora possono condividere il fardello coi rossoneri campioni d’Italia.

Considerando il recente sorteggio le quote per un’eventuale vittoria di una squadra delle Serie A si sono livellate fino ad essere parzialmente uguali con Milan ed Inter quotate 25,00 mentre l’exploit del Napoli è bancato 30,00.

Categorie : Notizie

Commenti questo articolo
Più articoli
Pronostici Calcio - 13/12/17
Pronostici Serie A Torino Napoli 
Tornano in campo le squadre di Serie A. Il Napoli vuole riprendersi il primo posto battendo il Torino
Leggi l'articolo 
Pronostici Calcio - 06/12/17
Pronostici Serie A Napoli Fiorentina 
Tornano in campo le squadre di Serie A. Il Napoli cerca il successo nella partita contro la Fiorentina
Leggi l'articolo 
Pronostici Calcio - 29/11/17
Pronostici Serie A Napoli Juventus 
Tornano in campo le squadre di Serie A. Il Napoli cerca il successo nello scontro diretto con la Juventus
Leggi l'articolo 
Pronostici Calcio - 22/11/17
Pronostici Serie A Udinese Napoli 
Tornano in campo le squadre di Serie A. Il Napoli vuole blindare il primo posto battendo anche l'Udinese
Leggi l'articolo